I codici QR sono in circolazione da quando la Denso Wave ha iniziato ad usarli per tracciare il processo di produzione nel 1994. Ma i codici QR moderni non sono entrati nel mainstream fino al 2011. É infatti nel 2011 che le catene Best Buy e Macy’s hanno iniziato ad usarli.

Dopo un decennio il modo in cui implementiamo ed usiamo i codici QR si è evoluto per stare al passo con le tendenze di marketing. Nel 2022 i codici QR vengono scansionati da milioni di utenti in tutto il mondo. Vediamo perché.

wheel inbound marketing infografica brandsider

L’aumento dell’utilizzo del codice QR va di pari passo con l’aumento degli smartphone e dell’accesso connessione Internet veloce. Le previsioni per il prossimo anno sono che 6,6 milioni di persone utilizzeranno smartphone e che il 90% della popolazione avrà accesso a Internet. La crescente popolarità dei codici QR non sembra destinata ad arrestarsi presto. Da considerarsi inoltre la possibilità di scansione diretta dei codici tramite fotocamera (per Apple e Android).

Al netto della loro fruizione accessibile, perché i codici QR hanno raggiunto questa rapida diffusione? É plausibile che la pandemia Covid-19 sia una delle principali cause per cui, nel 2020, 11 milioni di famiglie hanno scansionato un codice QR. Nel 2018 erano state 9,7 milioni.

Vuoi saperne di più? Scarica la Guida gratuita per generare lead in entrata.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Codici QR come strumenti di marketing

I codici QR sono perfettamente in linea con le misure di distanziamento sociale a causa della loro rimozione di condivisione di materiali fisici. Sono anche un modo sicuro per diffondere informazioni. Inoltre, le aziende possono usarli per tracciare campagne di marketing.

Molte organizzazioni negli ultimi anni hanno raggiunto il successo grazie alla loro creatività e ad usi pratici dei codici QR. Le aziende hanno capito in che modo fornire al cliente preziosi servizi che hanno contribuito ad accrescere opportunità di branding e loyalty del consumatore.

Dunque codici QR come strumenti di marketing – vediamone due usi estremamente efficaci in ottica di business.

 

Codici QR per le recensioni dei prodotti

Nel 2020, il 90% degli acquirenti legge le recensioni online prima di visitare un negozio offline. Ciò non significa che le aziende debbano temere le loro recensioni. Rappresenta anzi un’opportunità per ottenere la pubblicità gratuita più sincera e credibile che si possa immaginare: il parere dei consumatori.
Inoltre, se non si offre al cliente uno sbocco diretto su cui condividere le sue recensioni, si corre il rischio di farlo sentire frustrato. Al punto che finirà, con ogni probabilità, per sfogare la sua rabbia sui social. I social sono un terreno insidioso per le aziende, che da una parte non hanno accesso ai profili privati degli utenti e dall’altro possono trovarsi costretti a difendersi da attacchi pubblici senza avere il tempo di arginare la crisi prima che questa diventi virale. Uno spazio per le recensioni è invece un luogo dove l’impresa ha la possibilità di ribattere per difendersi o arginare le crisi che possono scaturire da un parere negativo sul suo prodotto. Si rivela quindi utile – necessario – offrire al cliente una piattaforma presidiata dove possa rivedere la propria esperienza con il brand in un confronto costruttivo e mediato. Quale mezzo più comodo e user friendly del codice QR per invitare i clienti a fornire un feedback sulla loro esperienza con il tuo brand? I consumatori si fidano di più di un brand che abbia 7 recensioni positive e 3 negative di un brand che non abbia alcuna recensione.

Codici QR per pagamenti digitali

L’aumento fulmineo dei codici QR per i pagamenti digitali è da attribuire in gran parte a WeChat, un sistema di messaggistica multiuso (social media e app di pagamento mobile) utilizzato prevalentemente in Cina.
Si prevede che il mercato dei pagamenti contactless raggiungerà i 4,68 trilioni di $ nel 2027, un traguardo che sembra perfettamente plausibile se si considera che nel primo trimestre del 2020 i movimenti generati dai QR code di WeChat hanno sperimentato un incremento del 25,86%. Un aumento nell’uso dei pagamenti contactless riconducibile anch’esso alle limitazioni imposte per il contenimento della pandemia di Covid-19, ma che è destinato a permanere anche dopo la fine dell’emergenza: negli Stati Uniti si stima che oltre un terzo dei consumatori utilizzi esclusivamente pagamenti elettronici veicolati tramite codici QR.

 

Inizia a valutare l'esperienza digitale del tuo brand con lo strumento interattivo di audit e revisione.

SCARICA L'AUDIT WORKBOOK
Share This