In questi ultimi anni, hanno fatto il loro ingresso sulla scena nuove tecnologie e strumenti di tutti i tipi, dai chatbot all’IA, tanto che l’email marketing sembra ormai essere l’ultima opzione quando si tratta di catturare l’interesse degli acquirenti. In realtà, come dimostra uno studio del 2017 sullo stato dell’email marketing, questo canale è stato valutato dai marketer come il più efficace rispetto a SEO, Paid Media e Social Media. L’email marketing risulta essere, quindi, una parte fondamentale della vostra strategia di marketing e di vendita. 

wheel inbound marketing infografica brandsider

Tuttavia, succede spesso che una persona riceva in pochissimo tempo molte email da parte della stessa azienda. L’inevitabile risultato è la sua disiscrizione. Per evitare che ciò accada, si può utilizzare la funzione di salvaguardia della frequenza delle email di HubSpot. 

Che cos’è la funzione di salvaguardia frequenza mail di Hubspot? 

Nel 2018, HubSpot ha lanciato la funzione di salvaguardia della frequenza delle email disponibile per tutti i clienti HubSpot Enterprise. La funzione consente agli utenti di impostare facilmente un numero massimo di email di marketing che ogni contatto può ricevere in un determinato periodo di tempo. 

Ciò significa che i contatti, collocati in diversi flussi di lavoro o categorie all’interno del vostro CRM, non riceveranno email che superino il limite specificato nelle vostre impostazioni (escluse le email inviate direttamente a loro tramite il CRM); le email “di troppo” saranno automaticamente bloccate da HubSpot. 

Perché è necessario? 

Le email automatiche sono una parte importante di qualsiasi strategia di marketing o di vendita e sono ancora più essenziali quando il business cresce. Tuttavia, affinché le email automatiche siano una strategia di marketing efficace, è necessario assicurarsi di non spammare gli stessi contatti. 

Prima della funzione di salvaguardia della frequenza delle email di HubSpot, le aziende spesso sovraccaricavano i loro contatti che si trovavano in più liste con diverse email di marketing. Inoltre, i contatti che ricevevano 6-7 email a settimana si disiscrivevano naturalmente dalle email di marketing, rompendo istantaneamente il canale di comunicazione più efficace tra un’azienda e i suoi clienti. D’altra parte, i marketer che lavoravano intorno a questo problema, trovavano la soluzione nei flussi di lavoro che impostavano per limitare il numero di email a 2/3 alla settimana: ma questa soluzione richiede tempo di implementazione. 

Per questo motivo si è registrata una forte richiesta ad HubSpot, a cui è stato richiesto di implementare una funzione che permettesse alle aziende di limitare facilmente l’invio di email e rimuovere molto del lavoro manuale dal processo. Così, nel 2018, HubSpot ha lanciato la funzione di salvaguardia della frequenza delle email che ha fatto sì che gli utenti fossero in grado di gestire l’invio di email in pochi semplici clic. 

Vuoi sapere in quali altri errori potresti incorrere programmando la tua campagna di email marketing? Scarica la nostra guida gratuita.

Vuoi saperne di più? Scarica la Guida gratuita per generare lead in entrata.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA

Come funziona?

Dal vostro portale HubSpot, navigate semplicemente sull’icona delle impostazioni. Da qui, cliccate su: 

  • Marketing 
  • Email 
  • Scheda Frequenza di invio 

Qui potete gestire sia il numero massimo di email che potete inviare a un contatto, sia l’intervallo di tempo in cui le riceveranno. 

Ricordatevi che, quando attivata, questa impostazione viene applicata automaticamente a tutte le vostre email di marketing: solo le email transazionali e le email inviate attraverso il CRM non sono incluse nel limite di frequenza delle email. Se aveste bisogno di inviare un’email a tutti i vostri contatti, e queste avessero raggiunto il loro limite, HubSpot permette di attivare e disattivare questa funzione direttamente da un’email. Questo significa che non c’è bisogno di andare avanti e indietro nelle impostazioni ogni volta che avete bisogno di fare un cambiamento o, peggio ancora, interferire con il vostro team cambiando le impostazioni globali che la vostra azienda ha impostato. 

Per fare questo, quando la vostra email è pronta e state per premere invio, vedrete due caselle di spunta in basso. La seconda casella si riferisce al “limite di frequenza di invio”. 

Strategie di inbound marketing brandsider

Quando questa casella è spuntata il vostro limite sarà automaticamente applicato e coloro che hanno già ricevuto la loro quota di email per la settimana saranno esclusi dal ricevere questa email. Deselezionando semplicemente la casella, il limite sarà rimosso e ogni contatto della lista riceverà l’email, indipendentemente dalle vostre impostazioni. 

Conclusione 

L’email marketing dovrebbe essere una parte fondamentale della vostra strategia di marketing e di vendita, e mantenere il coinvolgimento dei clienti è vitale per assicurarsi che non stiate sovraccaricando i contatti, spingendoli verso il pulsante di disiscrizione. 

La funzione di salvaguardia della frequenza delle email di HubSpot è uno strumento utile che ogni azienda dovrebbe avere e che dovreste usare come mezzo per plasmare e mantenere ottime relazioni con prospect e clienti.

Inizia a valutare l'esperienza digitale del tuo brand con lo strumento interattivo di audit e revisione.

SCARICA L'AUDIT WORKBOOK
Share This